Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 17/07/2018, 18:05



Rispondi all’argomento  [ 46 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
 Un paio di archetti per ricominciare 
Autore Messaggio

Iscritto il: 27/07/2010, 9:00
Messaggi: 2463
Ciao Luca ! ... mi sa che hai ragione non ci avevo fatto caso :lol: (teoricamente la freccia doveva essere tornata indietro dopo essere stata scagliata ferendolo, secondo la leggenda)

Cita:
ma che dire però di un pittore che si rifà ai classici , ha dipinto archi del suo tempo o ha solo ricopiato un classico?

Ciao Bac, in generale pare si rifacessero agli archi compositi del loro periodo magari adattandone le forme ...
Allegato:
raffaello_sanzio_g647_trionfo_di_galatea - Copia.jpg


comunque è vero che spesso le iconografie sono fuorvianti se le si considera "alla lettera" ... per tirare con un arco così ci vorrebbero braccia e frecce di due metri

Allegato:
francia 1425.jpg


ecc ecc


c'era anche qualche cosa che ricorda le chimere esposte nei musei seicenteschi in cui si inventavano animali strani con parti di quelli veri

Allegato:
1330 Italia Avio1.jpg


insomma ogni caso andrebbe valutato ... come al solito le generalizzazioni non sono il giusto metodo


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


15/05/2018, 8:24
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2563
è lavoro per storici dell'arte , noi da semplici appassionati ci possiamo solo fare quattro chiacchiere

e passare un po di tempo .


15/05/2018, 10:14
Profilo

Iscritto il: 27/07/2010, 9:00
Messaggi: 2463
Parole sante Bac ... però è divertente dai ...
credo che in questo campo essere ignoranti (come me e tanti altri qui) possa essere un vantaggio, abbiamo meno remore ad esprimerci.

Cita:
per tirare con un arco così ci vorrebbero braccia e frecce di due metri

per me qui il messaggio che passa è : "Gli Inglesi avevano archi così grandi e potenti che nessuno riusciva ad eguagiarli "

oppure ...

Cita:
c'era anche qualche cosa che ricorda le chimere esposte nei musei seicenteschi in cui si inventavano animali strani con parti di quelli veri


"Gli invasori orientali avevano archi ricurvi e potenti ... come saranno fatti ? mah ... facciamone come li conosciamo e aggiungiamogli le ricurve"

Stessa scena dipinta nello stesso periodo in Slovacchia dove invece quegli archi li conoscevano bene:

Allegato:
121120125419x50d2b016de2c9c29c329d3b96e61c478.jpg


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


15/05/2018, 12:25
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 412
Località: Milano
Magin, non buttarti giù!
Ricordo un post di sincretismo Cristiano, in cui Gesù era in un arco-arcobaleno di tasso al posto della freccia, dove abbiamo raggiunto punte di ermetismo assolute, prima che tu tirassi fuori una interpretazione biblica ragionevole da un passo del Vangelo.
:lol:


15/05/2018, 20:33
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2563
Cita:
comunque è vero che spesso le iconografie sono fuorvianti se le si considera "alla lettera" ... per tirare con un arco così ci vorrebbero braccia e frecce di due metri


pure i resoconti storici alla fine lo sono , chissà come saranno andati davvero i fatti ad agincourt o ai campi catalaunici , magari dipingere un arco come semplice e improbabile sta a sottolineare che in fondo non fu l'arco a decretare la vittoria ma la mano che lo impugnava.


16/05/2018, 11:06
Profilo

Iscritto il: 27/07/2010, 9:00
Messaggi: 2463
Cita:
pure i resoconti storici alla fine lo sono ,

vero, considerando anche il fatto che spesso erano scritti dai vincitori o da chi doveva compiacere magari il regnante che li aveva vinti ecc.
Le raffigurazioni iconografiche poi, di solito servivano a raccontare a chi non sapeva leggere (la stragrande maggioranza della popolazione). Un esempio per tutti l'arazzo di Bayeux, un vero e proprio "film" ante litteram. Ecco che vestiti e armi dei personaggi protagonisti di fatti avvenuti magari secoli prima, assumono la forma di quelli contemporanei a chi li realizzava e questo spesso accadeva anche quando si copiavano miniature di qualche secolo precedenti ...

tanto per fare un esempio (ma ce ne sarebbero anche altri) ... la prima del 1250 (gli archi sono coevi a reperti archeologici del periodo come già detto) e stessa scena copiata dal manoscritto quasi un secolo dopo dove archi e stile di tiro sono diversi ...

Allegato:
Inghilterra 1250 a - Copia (2).jpg


Allegato:
Inghilterra 1312.jpg


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


16/05/2018, 13:21
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2563
insomma siamo andati abbastanza fuori dal tema trattato ,
propongo di rientrare con una considerazione: lunghezza flettenti, libbraggio e allungo per me sono strettamente interconnessi, ad un arco corto ad esempio non si può chiedere contemporaneamente di allungare a 28 e di avere un libbraggio sopra 60#.


16/05/2018, 20:02
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 412
Località: Milano
Il fumettone normanno pare fosse stato commissionato dal vescovo Oddone, fratellastro di Guglielmo, che partecipò personalmente alla battaglia. Con ciò, lo stravolgimento propagandistico è piuttosto evidente.
Ma forse quello temporale non fu così marcato come altrove.
:lol:

Il vescovo andò poi a morire nella nostra Palermo, tanto per ricordarci che la fratellanza italico-normanna fu sempre coltivata fino alla nascita dello Stupor Mundi. Sono ancora molti i Francesi che si recano a Palermo a visitare la tomba dei loro re.
Immagino che la splendida cattedrale coperta di mosaici abbia un suo peso specifico nell'organizzazione del pellegrinaggio.

Sarà certamente casuale, ma le due immagini postate da Magin sembrano proprio sottolineare il cambio tecnico-arcieristico portato dai lunghi archi del quattordicesimo secolo.
L'arciere più moderno sposta più indietro il punto di scocco proprio grazie ad archi progettati per una maggiore resa.
Gli archi precedenti, che non avevano ancora subito la rivoluzione britannica, si arrestano al viso, con un allungo inferiore.
La differenza ha un peso esclusivamente nella tattica bellica.
Quel paio di pollici non fanno la differenza per il cacciatore, le cui nude prede stanno a venti metri.
Essa si apprezza invece maggiormente in battaglia, dove la maggior gittata ha un peso significativo.
Ma anche a distanze inferiori, una potenza complessiva maggiore dell'arco permetteva frecce con una maggior capacità offensiva, su un nemico sempre meglio coperto e armato.
A trenta metri, tre pollici di allungo non fanno la differenza, ma trenta libbre si.

La scelta dei commenti iconografici di Magin è sempre superba.


16/05/2018, 22:10
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2010, 18:13
Messaggi: 2315
Località: Genova - Prata Veituriorum
@ mago... Certamente ci vuole un minimo di discernimento.
in una chiesetta dalle mie parti c'è un fumoso San Sebastiano dipinto a metà 1600.
i modelli degli arcieri sono due energumeni che cercano di tenere quelli che sono chiaramente due arconi da balestra in acciaio..... Chiaramente a Genova nel 1600 quello era rimasto per "mettere in scena" due arcieri....
Ciao
Luca


17/05/2018, 6:27
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 06/06/2013, 14:27
Messaggi: 242
Visto che si parla di allunghi e holmegaard ho provato a farne 1.
155 cm da nocca a nocca, ancora in lavorazione.
Secondo voi a quanto allunga? nella foto è a 23, ma a braccio mi pare faticherà ad arrivare oltre 25.
Esperienze con lunghezza simile?
Immagine
Immagine


25/05/2018, 8:52
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 46 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010