Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 21/11/2018, 9:44



Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
 arco lungo inglese. eccessivamente mitizzato? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 16/11/2012, 20:23
Messaggi: 70
Località: Vienna, Austria
Ma sulla Mary Rose non avevano trovato degli archi da 160 libbre? O è una bufala?


11/12/2012, 8:51
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2576
Cita:
libraggi sulle 150 - 170


sappiamo che il grosso della trazione la fanno i muscoli dorsali , chi non riesce a sollevare il proprio peso ?

se riuscite a fare dieci trazioni alla sbarra sollevando 70 80 90 kili state pur certi che una volta rafforzate dita e polso (soprattutto sinistro ) tirare archi da 170 libbre sarà uno scherzo.

vi chiedo di far mente locale alle prove di forza che alcuni atleti riescono a sostenere , in passato la vita era dura percui non stupitevi dei libbraggi, di recente ad una trasmissione televisiva si parlava di una fossa comune risalente al periodo della colonizzazione vikinga dell'inghilterra in poche parole hanno misurato che le teste degli omeri (spalla) erano più grandi delle teste dei femori , qualcosa la vorrà dire o no?


11/12/2012, 20:07
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 01/09/2011, 15:59
Messaggi: 357
mi inserisco nella discussione anche se il longbow non è proprio la mia materia....ne so quel poco che basta per esserne affascinato e per considerarlo il più bell'arco monolitico o primitivo che dir si voglia, ma so anche che non era paragonabile agli archi compositi asiatici, molto superiori come rendimento, tanto che al ritorno dalle crociate, i costruttori di archi occidentali tentarono di imitarne la geometria per aumentarne l'efficaia, ma senza le dovute conoscenze tecniche dei materiali, non hanno ottenuto gran che... :D
Se volete avvicinavi il più possibile alla realtà delle bttaglie che avete accennato, sopratutto Agincourt, leggete John Keegan, "il volto della battaglia"
La prima battaglia che analizza e spiega è proprio Agincourt e spiega perché la battaglia è stata praticamente vinta dagli arcieri.


22/04/2013, 14:36
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/03/2011, 0:24
Messaggi: 1943
Località: tra l'oglio ed il chiese
Salve a tutti,
una copia del libro indicato da Carlo, seppur con qualche pagina mancante, la trovate qui: http://books.google.it/books?id=Hehsvfi ... ia&f=false
Un saluto da Raff


22/04/2013, 22:03
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 21/01/2014, 14:09
Messaggi: 250
Località: Segrate (MI)
Questo scriveva Winston Churchill:

L’ARCO LUNGO
da: STORIA DEI POPOLI DI LINGUA INGLESE — vol. 1, Nascita dell’Inghilterra, di Winston S. Churchill — A. Mondadori Editore — 1956, pag. 293 e 294
Il popolo inglese era venuto in possesso di un’arma poderosa, i cui vantaggi erano rimasti del tutto ignoti all’estero. L’arco lungo, maneggiato dalla esperta classe degli arcieri, portò in campo un tipo di soldato-yeoman (1), con cui non v’era nulla in Europa che potesse competere. L’esercito inglese poggiava ora in parti eguali sulla cavalleria corazzata e sugli arcieri.

Il potere dell’arco lungo e l’abilità degli arcieri erano arrivati ad un punto in cui nemmeno la migliore corazza rappresentava più una sicura protezione. A duecentocinquanta metri, il colpo di freccia produceva effetti mai raggiunti entro quel raggio dai proiettili di fanteria fino alla guerra civile americana. L’arciere esperto era un soldato professionale, che riceveva e meritava un’alta paga, e andava in guerra spesso su un pony, ma sempre con un notevole trasporto per sua comodità ed una ricca dotazione di frecce. Portava con sé un robusto palo dalla punta di ferro che, piantato nel terreno, opponeva una barriera mortale ai cavalli nemici. Al suo riparo, una compagnia di arcieri in ordine aperto poteva lanciare una scarica di frecce così rapida, continua e penetrante, da render vano l’attacco della cavalleria, senza contare che, nelle schermaglie e nelle azioni di pattuglia, l’arciere esperto colpiva il bersaglio a distanze che fino allora, nella storia della guerra, non erano mai state ritenute pericolose. Di tutto ciò l’Europa continentale, e specialmente la Francia, cioè la nostra vicina più diretta, era all’oscuro. In Francia, il cavaliere corazzato ed i suoi uomini d’armi avevano a lungo sfruttato la loro posizione di predominio in guerra. I fanti che accompagnavano i loro eserciti erano considerati il tipo più basso di ausiliari. Una casta militare si era sovrapposta alla società grazie a pretese di efficienza fisica e tecnica che l’avvento dell’arco lungo doveva smentire. Le lunghe guerre dei due Edoardi nelle montagne del Galles e della Scozia avevano insegnato agli inglesi molte e dure lezioni e, sebbene di tempo in tempo i guerrieri europei vi avessero preso parte, non avevano né misurato né svelato ad altri il segreto della nuova arma. E’ perciò con un senso di superiorità assoluta che, verso la metà del secolo XIV, gli inglesi guardavano all’Europa.

(1) Contadino piccolo-proprietario con una rendita di 40 penny. Era stato Edoardo I (1272-1307) ad imporre a tutti gli yeomen l’uso dell’arco lungo, da lui scoperto durante le guerre gallesi, e l’addestramento dei figli in questo che doveva essere l’unico loro passatempo: le truppe di arcieri erano quindi essenzialmente composte da contadini esperti nel maneggiarlo, volontari o reclutati dalle contee. (N.d.T.)
(da:http://www.compagniabianca.it/contributi/contributi1.html)

Certamente, nelle tre grandi battaglie della guerra dei cent'anni, gli inglesi si dimostrarono molto più militarmente efficienti dei francesi; la fortuna, inoltre, li aiutò. Ma la superiorità e la potenza dell'arma è, secondo me, indiscutibile.


23/01/2014, 20:43
Profilo WWW

Iscritto il: 03/02/2016, 11:50
Messaggi: 3
Ciao a tutti,
difficile dire quale dei due archi sia più efficace ma sicuramente gli Inglesi hanno avuto un enorme successo con il “Longbow”.
it.wikipedia.org/wiki/Arco_lungo
Saluti a tutti.


__________________
Entra anche tu nell'ordine di san giovanni di Gerusalemme O.S.J. > Visita orderofmaltaosj.org


25/06/2018, 11:50
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010