Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 17/09/2019, 6:13



Rispondi all’argomento  [ 44 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
 Ramses II all'assedio di Dapur 
Autore Messaggio

Iscritto il: 25/01/2015, 19:21
Messaggi: 91
Bravo! Bel lavoro, la tua ipotesi è molto verosimile e anche scoprissimo che non è esatta bisogna farti i complimenti per l'idea
Metti le foto della prova poi che sono curioso


04/03/2015, 21:10
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
Applicato il marchingegno all'arco "assiro" biocomposito di Gròzer (40 # a 28"); provate in certo numero di frecce, conservando la modalità "freccia a destra dell'arco" che, del resto, mi sembra quello adottato anche da Ramses II e Tutankamon; le frecce volano veramente bene e si infilano nel bersaglio come spilli anche tirando da pochi metri. Ho dovuto abbassare un po' il punto di incocco rispetto a quello che usavo con l'anello, circa 5 mm. Il "fishtailing" è molto minore di quello che verificavo con gli anelli da pollice classici, e minore anche di quello che avevo con l'anello di tipo sugakji. Quando trovo un po' di tempo vedrò anche di fare qualche test di strappo della carta. Riprovando a tirare con frecce eccessivamente rigide (spinate per 50 #), osservo che impattano a sinistra (non a destra come mi sarei aspettato) e, tirate da piccole distanze (4 - 6 m) entrano abbastanza inclinate sul bersaglio (punta a sinistra). Dopo circa una trentina di frecce consecutive comincio ad avvertire un po' di lieve fastidio da frizione sulla pelle delle dita subito sopra la giunzione tra prima e seconda falange dell'indice e del medio, come con lo sgancio mediterraneo quando si usa una patelletta sottile dopo molto tempo che non si tira. Osservo che la presa in pratica è quella mediterranea (o meglio, la fiamminga), salvo che il palmo della mano è rivolto verso il basso invece che verso il petto, per cui nell'uscita la cordicella subisce un impulso verso il basso, ma certamente non comunica alla corda oscillazioni significative nel verso alto/basso. Le oscillazioni nel verso destra/sinistra, anche nel caso di non perfetta contemporaneità di uscita dall'indice e dal medio, agiscono sulla cordicella ma non dovrebbero trasmettersi apprezzabilmente alla corda e quindi alla cocca della freccia (l'effetto dovrebbe equivalere a quello che si ha in un compound quando lo sgancio meccanico è connesso a un loop e non alla corda principale. In pratica, si va molto vicini a uno sgancio meccanico da compound. Naturalmente mi sa che nessuna federazione approverebbe l'uso di questo oggettino, o comunque, lo equiparerebbe a uno sgancio meccanico e l'arco verrebbe quindi equiparato a un compound).
Più ci ragiono e più mi convinco che questo dispositivo è la sola cosa che potrebbe spiegare la posizione della mano della corda, e di tutto il braccio corrispondente, nelle antiche immagini dei Faraoni sui loro carri da guerra.
E dunque: come lo vogliamo battezzare questo marchingegnino senza nome, e il tiro con esso eseguito?


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Ultima modifica di Francesco Malatesta il 04/03/2015, 22:33, modificato 2 volte in totale.



04/03/2015, 22:22
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
Raugmar ha scritto:
Bravo! Bel lavoro, la tua ipotesi è molto verosimile e anche scoprissimo che non è esatta bisogna farti i complimenti per l'idea
Metti le foto della prova poi che sono curioso

Appena trovo un po' di tempo provo a cinematografarmi mentre tiro per vedere quale è la posizione che assumo a piena trazione, poi estrarrò dal filmato alcuni fotogrammi da allegare a questo thread.
Domanda: è possibile allegare anche brevi filmati oppure no?


04/03/2015, 22:27
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2010, 18:13
Messaggi: 2357
Località: Genova - Prata Veituriorum
puoi mettere il filmato su YouTube ed poi linkarlo....
ciao
Luca


04/03/2015, 23:00
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
Aggiornamento:
In attesa che il tempo migliori per poter provare a riprendere cinematograficamente l'azione di tiro, ho cercato di capire perché certe volte nel corso della trazione la freccia mi si sollevava dal suo appoggio sul pollice sinistro, costringendomi a ripetere l'azione. Infine mi sono reso conto che la cosa dipendeva dal fatto che la cordicella era legata sulla corda sopra al punto di incocco. A causa di ciò, la corda in corrispondenza alla cocca (sotto il vertice dell'angolo a > della corda) si inclina in direzione / e, se la cocca stringe abbastanza, la freccia si inclina verso l'alto e la punta si solleva. E' quindi importante che la cordicella sia legata alla corda sotto al punto di incocco, cosicché la corda in corrispondenza alla cocca si inclini a \, tentando quindi di inclinare la freccia verso il basso ossia aumentando lievemente la pressione sul pollice della mano dell'arco (ricordo che tiro con la freccia a destra dell'arco, come nello sgancio di pollice). Ho modificato di conseguenza il punto di inserimento del cordino. Non vedo l'ora di poter riprendere a tirare per verificare il funzionamento dopo la modifica.
Franco


05/03/2015, 23:26
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
Nitopi ha scritto:
puoi mettere il filmato su YouTube ed poi linkarlo....
ciao
Luca


Oggi il tempo è stato clemente; ho fatto un po' di prove. Per restare entro limiti ragionevoli di ingombro ho riunito le immagini in un singolo file, che accludo. Non ho esperienza per ora con You Tube e con la pubblicazione di filmati, non so neppure tagliare via dai filmati le parti superflue. Riporto perciò alcune foto estratte da brevi filmati che la mia fotocamera permette di fare.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


06/03/2015, 23:56
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2010, 18:13
Messaggi: 2357
Località: Genova - Prata Veituriorum
direi che se non è quello, ci sei molto vicino.....
Tutan? Che significa? Diminutivo di Tutankamon?
Però mi piace, il nome


07/03/2015, 7:55
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 27/09/2010, 16:00
Messaggi: 1297
Località: Medio Olona
Ottimo lavoro, Franco.
Ci voglio provare anch'io. Appena trovo un po' di tempo :mrgreen:


07/03/2015, 10:40
Profilo

Iscritto il: 25/01/2015, 19:21
Messaggi: 91
Adesso non ti resta che brevettare il tutto e poi denunciare i faraoni per uso non autorizzato e prenderti risarcimenti milionari eheheh ;)


07/03/2015, 11:40
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
Nitopi ha scritto:
direi che se non è quello, ci sei molto vicino.....
Tutan? Che significa? Diminutivo di Tutankamon?
Però mi piace, il nome


Sì, diminutivo di Tutankamon. Ero incerto tra lui e Ramses II (1279 - 1219 a.C.), ma Tutankamon (1341 - 1323 a.C.) è venuto prima e quindi ha usato il dispositivo prima - fermo restando che sicuramente altri lo avevano usato ancora prima - e sempre che fosse davvero quello. Chissà perché poi quella conoscenza si è persa.


07/03/2015, 12:59
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 44 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010