Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 23/09/2019, 4:58



Rispondi all’argomento  [ 36 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
 Nuova Guinea 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 17/09/2010, 12:56
Messaggi: 2675
Località: Verona...
Buon risveglio. ( con Stronzate, ti ò fatto tornare. :mrgreen:)...


24/07/2011, 8:09
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2637
Cita:
bac gli archi nel nuovo continente sono stati "inventati" quando da noi giravano i primi cavalieri medioevali(mi pare nel 900 dc) prima usavano solo propulsori per la caccia



hai ragione !

ma non mi stupirei se saltassero fuori prove di un uso dell'arco in epoche più remote.

la domanda è ci arrivarono spontaneamente o copiarono la tecnologia?


24/07/2011, 8:32
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/09/2010, 12:56
Messaggi: 2675
Località: Verona...
Opsss mancano gli archi preis....... dei nativi :mrgreen:
Età presunta come il Meaere H.


24/07/2011, 11:51
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2010, 18:13
Messaggi: 2359
Località: Genova - Prata Veituriorum
Ciao Luca, provo a colmare con acuni dati sparsi e a porporre dei quesiti...

mastrofoco ha scritto:
certamente alcune ipotesi sono ancora in discussione per gli archeologi e sempre di più si ipotizza a una migrazione pre clovis(peraltro un mistero pure le punte clovis forse di origine solutreana???) e il bello dell'archeologia è proprio questa
proviamo a ragionare: migrazione aborigena 50.000/60.000 anni fa e isolati da allora(e usano e usavano il woomera)
cultura clovis 11.000/12.000 anni(ma a monte verde in cile nel 75 hanno trovato un sito di 14.000 più o meno)
l'archeologia è anche questo fino a quando non si trova qualcosa di nuovo(studiato e certificato) la datazione rimane quella!!!

L'ultima glaciazione e' terminata circa 15.000 anni fa, dopo un 100.000 anni di freddo (MOLTO freddo...)
Gli aborigeni sono passati su un "ponte" di terra emerso a causa della diminuzione del livello di mari ed oceani (nel mediterraneo si stima un 100 metri... che sarà molto simile a quello degli oceani). I "Nativi americani" sono passati dallo stretto di Bering. Durissimo farlo durante il culmine della glaciazione (pur essendo permanentemente ghiacciato il mare , le calotte avrebbero difficilmente permesso il transito. ) . E qui mi viene il dubbio... Ma quando sono passati? In inverno la calotta avrebbe consentito anche PRIMA della glaciazione di passare... A meno che il Sapiens ( e anche le altre razze, se per questo) non fossero ancora arrivate così a Nord...

mastrofoco ha scritto:
se ti riferisci a quello che ho scritto sull'archeologia sperimentale mi spiace è quello che penso ovvero una parola usata troppo ma messa in pratica poco.....
uno con costume medioevale che costruisce un longbow inglese in una manifestazione storica non fa archeologia sperimentale,lo diventa quando ricrea tutto il processo costruttivo storico(specialmente provando a colmare alcune lacune storiche) basato su testi e ritrovamenti STORICI e lo testa(ma non a suo piacimento)su vere armature o carcasse animali studiando,analizzando l'effetto delle frecce(fatte ad ok) e riportando non uno ma più variabili e facendo un resoconto(serio) dei vari passaggi ed effetti(giuro non mi riferisco a nessuno in particolare) e questo sistema serve a far crescere un mondo(a mio avviso) italiano molto ma molto indietro rispetto all'estero..
un buon lavoro(nello spirito) lo ha fatto manx sulla ricostruzione dell'arco di nydam


Galileo non avrebbe fatto diversamente ;)

mastrofoco ha scritto:
bac gli archi nel nuovo continente sono stati "inventati" quando da noi giravano i primi cavalieri medioevali(mi pare nel 900 dc) prima usavano solo propulsori per la caccia

Anche questo mi torna. Più o meno. Avevo letto su Le Scienze che i reperti più antichi di arco in Nord America erano di circa 3000 anni fa... Quindi un pò di più di quel che dice Mastrofoco... ma certo dei pivellini rispetto agli Europei.
Anzi, agli Africani, infatti a mia conoscenza i primi reperti litici di punte di freccia risalgono al Nordafrica, tecnologia Ateriana , reperti rinvenuti nell'oasi di Karga e datati circa 15.000 AC. Di poco posteriori punte simili ritrovate in Spagna.(Fonte La preistoria del mondo, Una nuova prospettiva di G. Clark, 1986 Garzanti , con ben :mrgreen: 305 illustrazioni... Una palla terrificante....)

Ciao
Luca


31/07/2011, 22:08
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 17/03/2011, 0:24
Messaggi: 1981
Località: tra l'oglio ed il chiese
Salve a tutti,
ciao Nitopi
Nitopi ha scritto:
..........
...... Avevo letto su Le Scienze che i reperti più antichi di arco in Nord America erano di circa 3000 anni fa... Quindi un pò di più di quel che dice Mastrofoco... ma certo dei pivellini rispetto agli Europei.
Anzi, agli Africani, infatti a mia conoscenza i primi reperti litici di punte di freccia risalgono al Nordafrica, tecnologia Ateriana , reperti rinvenuti nell'oasi di Karga e datati circa 15.000 AC. Di poco posteriori punte simili ritrovate in Spagna.(Fonte La preistoria del mondo, Una nuova prospettiva di G. Clark, 1986 Garzanti , con ben :mrgreen: 305 illustrazioni... Una palla terrificante....)

Ciao
Luca

In questi ultimi anni l'archeologia ha fatto passi da giganti e quello che fino a pochi anni fa era un testo attendibile ora può considerarsi un testo per iniziare l'approfondimento.
Recenti scavi in Sud Africa tendono a provare che la nascita dell'arco e frecce sia da retrodatare a circa 60000 anni fa, minimo.
http://www.bbc.co.uk/news/science-environment-11086110
Di conseguenza, l'uomo, nel migrare verso l'europa e l'asia già portava con sè il bagaglio culturale della nuova arma; ma, pensiero mio, rendiamoci conto che il suo uso era soggetto all'abitat in cui si insediava: difficilmente in una foresta intricata l'arco risulta vincente, come pure in zone che permettevano l'agguato a brevissima distanza dove era più utile una semplice lancia; anche la possibilità di spingere interi gruppi di animali verso dirupi, senza l'ausilio di nessuna arma, era un sistema di caccia. In Francia sono state ritrovate i luoghi di macellazione alla base di dirupi.
raff


31/07/2011, 23:06
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2010, 18:13
Messaggi: 2359
Località: Genova - Prata Veituriorum
Mi! 60.000! :shock:
Allora quando dico che l'arco e' nel DNA (nel senso che la capacità di usarlo può aver avuto il tempo di funzionare come elemento di selezione naturale) ho ragione :mrgreen:
Possibile che, passando in aree sfavorite, si sia tornati ai propulsori ... e poi non tutti i legni si adattano ad essere lavorati in forme di arco con utensili litici...
Ciao
Luca


31/07/2011, 23:15
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 11/11/2010, 2:01
Messaggi: 672
Località: castrum externum
dai fate i bravi non mi tentate ;) ma giustogiusto un paio di cose
la glaciazione di wurm è terminata circa 10000 anni fa(nel magdalenianio in francia ancora si cacciavano le renne) http://it.wikipedia.org/wiki/Glaciazione_W%C3%BCrm
varie ipotesi fanno pensare alla scoperta dell'arco molto prima(o forse portato dagli inuit???) nel nord america ma non ci sono reperti di arco.......
la coltura clovis(e folsom) ovvero i PALEOINDIANI) nella scheggiatura non ha legami con qualche oggetto simile siberiano(più simile alla cultura europea solutreana(la clovis molto simile se non fosse per QUEL PAIO DI COLPI per l'innesto,la folsom molto più particolare)
Sicuramente la scoperta dell'arco è più antica nel vecchio continente e specialmente in africa ma non dimentichiamo che quando dalle nostre parti faceva "freschino" in africa (e quello che ora è il sahara) si stava molto ma MOLTO meglio)
Luca non penso avevano grossi problemi a spostarsi su terre ghiacciate visto che lo facevano già da migliaia di anni.....
tutte le ipotesi sono aperte(se serie) e l'archeologia non è matematica anzi sempre in evoluzione e se ritrovate prove a retrodatare alcune date e rivalutare teorie ma non su KAZZENGER!!!!!!!


31/07/2011, 23:32
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/09/2010, 12:56
Messaggi: 2675
Località: Verona...
Cita:
ovvero i PALEOINDIANI
Vorrai dire paleo-siberiani!

ora non ò tempo matorno alla carica in indiani d'America :mrgreen: ...


01/08/2011, 7:59
Profilo

Iscritto il: 08/11/2010, 12:48
Messaggi: 58
Buona sera,

vi sottopongo due siti dove il signor Alain ha inserito le foto delle freccie facenti parte la sua collezione. Lui raccoglie frecce di popolazioni prima che queste "inizino a scrivere".

http://american.arrows.monsite-orange.fr/index.html
http://native.arrows.monsite-orange.fr/

Saluti

Federico


16/09/2011, 17:32
Profilo
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 08/07/2010, 20:21
Messaggi: 4467
Località: Insubria
sito mooolto interessante,
ho visto qualsosa di originale dal vivo alla riunione della society
grazie Alby
:shock: ah...scusa volevo dire Fede :lol:


16/09/2011, 17:45
Profilo YIM WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 36 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010