Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 17/07/2019, 2:18



Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Ciao a tutti, sono nuovo mi sono iscritto ho molte domande 
Autore Messaggio

Iscritto il: 09/06/2019, 20:49
Messaggi: 3
salve a tutti, sono iscritto alla 08Hood, ho trovato questo sito, cercando di capire il significato della barilatura.
Ho un problema con le aste perché non riesco a farmi un'idea chiara, ma mi trovo molto comodo con un longbow 66 50 28 mi hanno sempre consigliato le 11/32 ma sui tiri lunghi le sento molto pesanti poi è anche colpa mia perché ho montato delle alette naturali da 5 pollici.... ho fatto una ricerca perché vorrei aumentare le prestazioni dell'asta.
Cerco consigli riguardo la barilatura, ho trovato molto interessante questa cosa ma sono molto confuso
:) sono molto confuso anche sullo spine perché ho letto da un sito che dopo aver individuato il senso della fibra, bisogna misurare lo spine su entrambi i lati... Il lato più resistente deve essere contatto con la finestra .... chiedo chiarimenti anche su queste cose :)
Una volta "barilate" posso usare delle punte più leggere
Anche 70 grani ?
Sono molto confuso anche sulla differenza tra spine statico e dinamico


10/06/2019, 22:13
Profilo
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2335
Località: pozzo della ignoranza
Ciao Riccardo e benvenuto a bordo 8-)
Domande un pò borderline rispetto al Manifesto di Sagittando.it
Qui facciamo punte "home made" in selce, ossidiana, osso e in metallo forgiato
le barilate le usiamo in pochi per il tiro di gittata e normalmente senza punta o con punte da poche decine di grani ma non sono adatte per tirare in fiarc .
Visto che stai a due tiri di freccia da me mettiti d'accordo con Renato e passa a trovarmi che provo a chiarirti qualche dubbio .
avvisate prima però ( così metto birra in fresco :) )


11/06/2019, 9:14
Profilo WWW

Iscritto il: 09/06/2019, 20:49
Messaggi: 3
Ok chiedo a renato della 08 Hood
Sono molto curioso, perché vorrei anche imparare a costruirli
Come ti chiami? Perché cosi chiedo con renato e ci troviamo volentieri


11/06/2019, 9:26
Profilo
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2335
Località: pozzo della ignoranza
Riccardo zignani ha scritto:
......Come ti chiami? ...

Sei scusato solo perché sei "giovine" all'arceria :lol: :lol:
Sono quasi quarant'anni che gioco con arco e frecce , prima sui campi fitarco, poi su quelli fiarc, adesso in Uisp , senza contare la costruzione e la ricostruzione dei materiali .
e se nomini un tizio che si fa chiamare "Jeval" è molto probabile che avrai reazioni ( che vanno dall'elogio alla denigrazione più totale ) che robe tipo "ma chi è? .


11/06/2019, 10:45
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 471
Località: Milano
La barilatura serve a perdere peso senza acquisire troppa flessibilità (spine).
Diminuire il peso della punta è un altro modo per acquisire rigidità, quindi puoi barilare ulteriormente.
Anche diminuire il grosso del peso dell'impennaggio ti fa acquisire rigidità, puoi barilare ancora.
Porre la venatura della freccia perpendicolare all’’arco è un altro modo per acquisire rigidità, ancora una volta puoi raschiare un po’ testa e coda della tua freccia...
Alla fine avrai ottenuto uno stuzzicadenti.
Buono forse per avere parabole minimali nelle gare fiarc.
Per noi dell'arco da guerra, frecce prive di killing e stopping power, il secondo talora più importante del primo.
Cioè inutili.

La freccia massimamente leggera è un mito piuttosto recente.
In passato là si usava solo per il tiro alle grandi distanze, buono massimo per mandare un messaggio.
In realtà, accoppiare una freccia giusta ad un arco non è solo questione di flessibilità della freccia.
È anche questione di rendimento dell'arco, cioè di quanta energia l'arco è capace di trasferire alla freccia.
Poca, sè essa è leggera oltre un certo limite.. la freccia deve anche avere il giusto peso.
Col giusto peso e il giusto spine, diminuiranno fortemente le vibrazioni dell'arco che, per la contentezza, ti premierà con aumentata precisione.

Qui di queste cose ne parliamo, perché non abbiamo case produttrici di aste che ci risolvono il problema all'origine, appoggiandosi ad ingegneri che queste cose le sanno dosare al punto giusto.
Ma con questo approccio, finisce che la conoscenza sta alla Easton e non nella testa dell'arciere.
Il risultato finale è che, al contrario di ciò che normalmente si ritiene, l'arciere moderno è grossolanamente più ignorante del suo progenitore.
Questo è il vero paradosso dell'arciere.


Ultima modifica di Oliviero il 12/06/2019, 0:04, modificato 1 volta in totale.



11/06/2019, 23:54
Profilo WWW

Iscritto il: 09/06/2019, 20:49
Messaggi: 3
Ti ringrazio, infatti devo ammetterlo che ho enfatizzato troppo :D
Chiedo scudo :)


12/06/2019, 0:02
Profilo
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2335
Località: pozzo della ignoranza
Quoto in toto Oliviero e aggiungo alcune considerazioni :
Una freccia leggera ha una parabola più piatta nella parte iniziale ma "cade" più rapidamente alle lunghe distanze mentre una freccia pesante, sopratutto se pesante in testa, ha una parabola più regolare.
Altre considerazioni vanno fatte sul posizionamento del baricentro F.o.c. ma qui c'è da fare notte .


12/06/2019, 10:00
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 471
Località: Milano
È vero, Jeval, spostare il baricentro della freccia verso il centro geometrico dell'asta è un giochetto da fare con attenzione.
La freccia galleggia meglio nell'aria, ma perde più facilmente l'assetto.
Così come è vero che l'arciere da guerra, a parità di energia impressa alla freccia, si comporta al contrario degli arcieri moderni.
Tra peso e velocità, preferisce il peso.
Il motivo fu poi meglio formalizzato dalla legge di Stokes, che recita che l'attrito è tanto maggiore quanto maggiore la velocità.
Alle lunghe distanze, la freccia leggera e veloce paga pegno alla lenta e pesante.
Specie con la pioggia di frecce.
...ma sono cose note solo agli Arcieri della Guerra.
Come è che tu le sai?!?
:lol: :lol: :lol:


12/06/2019, 20:35
Profilo WWW
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2335
Località: pozzo della ignoranza
Oliviero ha scritto:
...ma sono cose note solo agli Arcieri della Guerra.
Come è che tu le sai?!?
:lol: :lol:

Un buon servizio informazioni ?
No sono cose note anche a chi si diletta di tiro di gittata :lol:


13/06/2019, 11:48
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2637
ben arrivato!


13/06/2019, 19:38
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010