Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 21/11/2018, 9:41



Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Piante di Osage 
Autore Messaggio

Iscritto il: 27/03/2017, 15:56
Messaggi: 9
Partendo da una piantina di 50 cmq in quanto tempo cresce l Osage Orange fino al punto di produrre una qualche doga utile? quattro cinque dieci anni? o di piu'? grazie mille


11/04/2017, 13:26
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 11/12/2010, 14:31
Messaggi: 630
Località: Peschiera Borromeo (MI)
più ....
... ma che cosa intendi per pianta da 50 cmq (centimetri quadrati?) .... forse intendi 50 cm in altezza?


11/04/2017, 15:11
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 13/01/2011, 21:44
Messaggi: 950
Località: Flavia Plumbia
Secondo me ti servono almeno una decina di anni, Tieni conto che l'alburno lo dovrai togliere quindi il diametro del tronco dovrà essere almeno una decina di cm.
Le ho piantate anch'io, adesso attendo pazientemente

Ciao Giorgio


11/04/2017, 22:46
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/10/2015, 13:07
Messaggi: 31
Località: moncalieri
Veracruz ha scritto:
Partendo da una piantina di 50 cmq in quanto tempo cresce l Osage Orange fino al punto di produrre una qualche doga utile? quattro cinque dieci anni? o di piu'? grazie mille

e non piantarlo in zone umide e con accrescimento veloce senno' ci sara' piu' alburno che durame


12/04/2017, 7:42
Profilo WWW

Iscritto il: 27/03/2017, 15:56
Messaggi: 9
Taccons ha scritto:
più ....
... ma che cosa intendi per pianta da 50 cmq (centimetri quadrati?) .... forse intendi 50 cm in altezza?



Sì, scusami tanto :-): intendevo solo cm normali eheh


12/04/2017, 11:55
Profilo

Iscritto il: 27/03/2017, 15:56
Messaggi: 9
matowitcko ha scritto:
Veracruz ha scritto:
Partendo da una piantina di 50 cmq in quanto tempo cresce l Osage Orange fino al punto di produrre una qualche doga utile? quattro cinque dieci anni? o di piu'? grazie mille

e non piantarlo in zone umide e con accrescimento veloce senno' ci sara' piu' alburno che durame



No, umide? Ho il problema contrario, semmai ... Abito in Puglie e anche sul mare. Grazie per il consiglio


12/04/2017, 11:57
Profilo

Iscritto il: 27/03/2017, 15:56
Messaggi: 9
giorgio_65 ha scritto:
Secondo me ti servono almeno una decina di anni, Tieni conto che l'alburno lo dovrai togliere quindi il diametro del tronco dovrà essere almeno una decina di cm.
Le ho piantate anch'io, adesso attendo pazientemente

Ciao Giorgio


Grazie mille. Vorrà dire che attenderò. .-)


12/04/2017, 11:58
Profilo
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2297
Località: pozzo della ignoranza
Dipende :roll:
dal terreno , dall'esposizione, ecc.,ecc.
se TUTTE le condizioni sono favorevoli 10~12 anni ( + 3~4 di stagionatura ( che si possono accorciare ma questa è un'altra storia ))
queste sono e estremità di una doga che sto lavorando ( e che presenta problemi e problemucci ma di questo parleremo poi .
Allegato:
macl_test.jpg

io ci vedo sette anelli di durame + 3 di alburmo ( +/- )
ma è un caso fortunato , delle due che ho piantato dietro casa 8 anni fa uno ( femmina) è diventato un cespuglio arrotolato dal peso delle drupe , l'altro ( maschio ) sta filando e sarà ( forse ) 5 cm. di diametro .


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


12/04/2017, 12:59
Profilo WWW

Iscritto il: 27/03/2017, 15:56
Messaggi: 9
ma è un caso fortunato , delle due che ho piantato dietro casa 8 anni fa uno ( femmina) è diventato un cespuglio arrotolato dal peso delle drupe , l'altro ( maschio ) sta filando e sarà ( forse ) 5 cm. di diametro .[/quote]

Ok,sara' dura ... :-D cmq, le ho comperate giusto perché la pianta è una icona dell'arcieria storica e tradizionale ... Quindi piu' per gioco. :-) per desiderio di possedere la bramata essenza o boh anche perché un domani (mooolto di là da venire, a quanto pare) potrei usarle per doghe d arco o anche ottime siepi e per allontanare insetti e quant altro dal campo


12/04/2017, 18:08
Profilo
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2297
Località: pozzo della ignoranza
Intanto chiamiamola maclura pomifera , diversamente i discendenti e gli avi della Nazione Caddo se la prendono con me
viewtopic.php?f=20&t=2780&p=39779&hilit=caddo#p39779
viewtopic.php?f=20&t=2306&hilit=filmatino
Veracruz ha scritto:
Ok,sara' dura ... :-D cmq, le ho comperate ...

Male ,malissimo se chiedevi trovavi semi e piantine
( si lo so non è facilissimo spedire piantine dalle romagne alla puglia )
Cita:
..giusto perché la pianta è una icona dell'arcieria storica e tradizionale ...

Permettimi qualche obiezione
però prima cerchiamo di parlare la stessa lingua :roll:
Cosa intendi per arceria storica e cosa per arceria tradizionale ?
se per storico intendi il periodo storico o quello medioevale in ambito europeo la maclura non ha nulla a che farci , nativa di un fazzoletto di terra fra Texas orientale, Louisiana, Arkansas e Oklahoma è stata importata in europa a metà ottocento.
Se per tradizionale intendi quello che gira attorno al tiro istintivo/venatorio/di_simulazione_venatoria
è qualcosa che si riferisce + alle colle sintetiche e alla vetroresina e dove il legno ( colori/tessitura_delle_fibre ) riveste esclusivamente valenza estetica
Chiudo dicendoti che sto confrontando le prestazioni di un archetto in frassino da 60 # con quelle di uno in maclura da 63~64 # , quest'ultimo non ancora finito , i puntali possono/devono essere alleggeriti e devo ancora decidere la tipologia delle nocche/bischeri ( nocche provvisorie al momento :cunei di legno, spago e "sintetic raw-hide" ( nastro isolante da elettricista ))
Al momento vince il frassino , alla fine , se sono abile e fortunato nello sfilare i puntali penso andranno in pari ( con 2~3 # di carico in più per la maclura ).
Non volermene , a mio parere il secondo attrezzo in ordine di importanza per chi si accinge a costruire archi è una sana e consapevole DIFFIDENZA da tutte le certezze ( luoghi comuni ) che TUTTI danno per provate nell'ambiente.
Il primo attrezzo invece è un capace secchio pieno di acqua fredda indispensabile per fare abluzioni al cuoio capelluto ogni volta che ci viene la "fregola" di "finire in un lampo"
Se posso farti una confidenza il secchio è l'atrezzo che personalmente uso di più
( e ogni volta che ho ritenuto di poter farne a meno ho buttato decine di ore di lavoro e di fatica .


14/04/2017, 18:49
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010