Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 05/04/2020, 14:51



Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 primo composito, delucidazioni 
Autore Messaggio

Iscritto il: 15/04/2011, 14:37
Messaggi: 171
Località: roma
salve a tutti. da qualche tempo costruisco archi e grazie al fatto di non essere un autodidatta non mi posso lamentare dei miei risultati. da natale ho cercato in tutti i modi di alzare il livello di difficoltà, cercando di reperire tutte le informazioni e materiali per costruire un bel composito.
ad essere onesto è stato tutto il cotrario di quanto immaginassi. infatti è stato più facile reperire i materiali fisici per costruire l'arco che non quelli teorici. per questo dopo tanto penare ho deciso di chiedere aiuto alla comunity e ai maestri.
ho compreso la forma, la dimensione, i procedimenti ma non ho capito le misure e la modalità.
le mie domande sono le seguenti: dal momento in cui devo costruire la base in legno (e per questo mi è stato consigliato l'olmo) deve esere tutto l'arco della stessa essenza? anche le leve?
c'è una proporzione di spessore da dover rispettare fra legno e corno? se si anche di larghezza?
le giunzioni fra le parti sono sempre a v?
è possibile ridurre il numero di componenti da 7 a 5?

hehe. il livello di difficoltà è alto ma questo arco sta diventando quasi utopico per la sua complessità. mi piacerebbe davvero riuscire a capirci qualcosa da qualcuno che magari l'ha già costruito.
a proposito non chiedo per forza delle risposte, magari anche dei consigli su quale libro cercare che ne abbia di queste risposte, o magari un sito con tutti i passaggi anche in altre lingue. di certo una illustrazione sarebbe la cosa migliore.
fatemi sapere voi maestro!
io attendo impaziente.


15/04/2011, 14:54
Profilo

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2656
su youtube ci sono vari video con i passaggi salienti
key words: composite bow, sinew, horn ,turkish, korean , mongolian.

non sono un esperto in materia, e dato che in un certo senso hai fatto la domanda che volevo fare io, ti rendo partecipe della mia ricerca.
per il resto aspettiamo le risposte.


15/04/2011, 15:17
Profilo

Iscritto il: 06/10/2010, 14:19
Messaggi: 153
Località: Firenze
Matteo, è possibile tranquillamente fare l'interno in 3-4 pezzi... I coreani sono fatti così. Puoi anche farlo in un pezzo solo, teoricamente, è solo quanto tu intenda essere "coerente" con lo stile che vuoi imitare.
Di compositi ne ho fatti 5, in tutti ho usato una "lamina" per il cuore, le siyahs ed uno spessore per l'impugnatura.
Non avevano la "pretesa" di essere coerenti al 100%, ma per lo meno simili come forma agli originali.
E' tanto che non guardo in giro, su youtube avevo visto qualcosa.
Per costruirli anni fa avevo comprato due video, uno sulla costruzione degli archi coreani di Thomas Duvernay (non li costruisce lui, ma un arcaio che poi ha avuto problemi), se non sbaglio si chiamava "the way of the bow" ed un altro "how to construct an Asiatic Composite Bow", ma questo era una guida molto "pratica" e poco "filologica".
Altra cosa utile è stato un libro di Klopsteg, sugli archi turchi (ora non si trova più).
Però... puoi chiedere! Per quel poco che sappiamo... E' il bello dei forum!
Ciao,
Alberto


15/04/2011, 17:55
Profilo WWW

Iscritto il: 15/04/2011, 14:37
Messaggi: 171
Località: roma
AlbertoA ha scritto:
Matteo, è possibile tranquillamente fare l'interno in 3-4 pezzi... I coreani sono fatti così. Puoi anche farlo in un pezzo solo, teoricamente, è solo quanto tu intenda essere "coerente" con lo stile che vuoi imitare.
Di compositi ne ho fatti 5, in tutti ho usato una "lamina" per il cuore, le siyahs ed uno spessore per l'impugnatura.
Non avevano la "pretesa" di essere coerenti al 100%, ma per lo meno simili come forma agli originali.
E' tanto che non guardo in giro, su youtube avevo visto qualcosa.
Per costruirli anni fa avevo comprato due video, uno sulla costruzione degli archi coreani di Thomas Duvernay (non li costruisce lui, ma un arcaio che poi ha avuto problemi), se non sbaglio si chiamava "the way of the bow" ed un altro "how to construct an Asiatic Composite Bow", ma questo era una guida molto "pratica" e poco "filologica".
Altra cosa utile è stato un libro di Klopsteg, sugli archi turchi (ora non si trova più).
Però... puoi chiedere! Per quel poco che sappiamo... E' il bello dei forum!
Ciao,
Alberto



farlo di un pezzo unico??? O___O oh my god.
fico, mi rincuora. ma credo che le siahs le farò sicuramente a parte. il problema dei vide su you tube è che, nonostante io trovi molto interessanti, sono poco d'aiuto. cioè a mio avviso fanno vedere molto bene tutti i passaggi ma non ti fanno vedere le cose nel dettaglio. probabilmente l'esperienza conta moltissimo in queste cose. ma se di acacia e olmo e tanti altri legni, se ne hanno a volontà, di corno diciamo che, sia per costi che per tempi, una persona tende sempre da andare nella direzione "facile" però a mio avviso senza necessità di snaturalizzazione dell'oggetto.
cmq ritornando alle domande, ne approfitto visto che tu ne hai costruiti e ti chiedo quella cosa delle proporzioni. cioè il legno deve essere spesso e largo come la fetta d'osso a nostra disposizione? ci sono delle "regole" sulle misure? in larghezza e lunghezza?


15/04/2011, 18:05
Profilo

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2656
è ora che apri le danze e cominci ad abbozzare un arco e postare ,
non appena avrai fatto tutto questo i consigli fioccheranno
e allora si che sarai confuso :lol:


15/04/2011, 18:44
Profilo

Iscritto il: 06/10/2010, 14:19
Messaggi: 153
Località: Firenze
Di osso? Di corno intendi?
Sul pezzo unico era un'estremizzazione, giusto per dire che non ci sono "imposizioni".
Basta preparare pezzo per pezzo in maniera adeguata, anche perché poi... quando vai a mettere il tendine spesso le sorprese ci sono :evil: e ti tocca raddrizzare.
Il corno dove lo hai preso? Di COSA lo hai preso? Due li ho fatti di orice e 3 di bufalo.
Uno, di quelli di bufalo, per seguire la via facile avevo provato a farlo usando delle strisce corte di corno... ed è andato "male". Per cui più che la via facile conviene sempre seguire la via della "qualità" dei dettagli, anche perché ci spendi talmente tanto tempo che non vale la pena. Una cattiva selezione del legno o altro ti porta poi a gettare al vento decine e decine di ore di lavoro, su un selfbow puoi anche prendere la peggiore doga che ti capita sotto mano, farai un po' di esperienza e getterai3-4 ore al vento...
Vista la mia scarsa esperienza ho sempre pensato che visto che il corno si può raschiare via, ma il legno, una volta incollato, no, fosse meglio abbondare col corno e risparmiare sullo spessore del legno per cercare di mantenere un certo equilibrio sullo spessore.
Varia anche in considerazione del tipo di arco che fai, ma all'incirca dovresti avere circa 1/3 per ogni "componente", il tendine può essere anche un po' meno, ma se riduci molto il corno rischi che sia il legno a prendere la compressione... e se da una parte è più duro del corno, dall'altro è molto meno elastico.
Poi su questi archi hai anche poca libertà ad "aggiustarli" tagliandoli... cosa che sugli archi "di legno" mi è capitato più volte di fare, specie all'inizio. Cosa anche molto difficile è dare le giuste curvature per arrivare a sfruttare il 100% delle potenzialità dell'arco.
Ho cercato più che altro di copiare :oops:
Come lunghezza, se vuoi fare un turco, dipende dal "tipo" di turco. Quelli da pura gittata erano più corti, sotto i 40" ed ovviamente più ricurvi (per sfruttare, come ti dicevo, il 100%).
Quelli da allenamento, più lunghi. I miei li ho fatti sui 48". E già non li uso perché sono molto instabili (e li tiro tradizionali, con 3 dita, col pollice NO, mai provato a farti strappare il pollice?!) ed anche perché è una rogna caricarli.
Come larghezza sui ho provato sia sui 35 mm (che sembra larghissimo su un arco così corto e schiacciato) che qualcosa meno (circa 28 mm). I turchi erano più sul largo, i coreani sono stretti.
Vedo se ti recupero un po' di materiale che ho usato, ma io sono poco "storico" ed ho cercato di andare sul pratico, mi scuserà chi invece è più rispettoso delle giuste proporzioni.
Però se cerchi su http://www.atarn.org dovresti già trovare molto materiale.
Ciao,
Alberto


15/04/2011, 18:57
Profilo WWW

Iscritto il: 15/04/2011, 14:37
Messaggi: 171
Località: roma
alllora no scusa errore mio intendevo corno, l'ho preso di bufalo d'acqua già tagliato e si presentano già piatti e sono lunghe circa cinquanta centimetri. credo che bastino per un archetto no? ho saputo anche io che non dovevano essere meno lunghe di 30 o sarebbe stato davvero complicato.
quello che dice bac è giusto ma come dicevo prima sul legno certo puoi provare e riprovare ma su questo tipo di arco credo che il margine di errore sia maggiore così come il tempo ed i costi, quindi preferisco prepararmi prima.
tornando ad alberto già il rapporto 1/3 è ottimo e mi è davvero utile.
io non volevo assolutamente utilizzarlo con l'anello quindi con il pollice, perchè non l'ho mai usato e soprattutto ho visto la devastazione su chi lo ha provato hahahah.

cmq bene già è molto quello che mi hai detto. comincerò subito a procurarmi il legno e a fare i primi progetti.
olmo abbiamo detto che va bene no? in caso anche acacia? 5 pezzi.
ultima domanda prima di gettarmi sul legno.
devo prestare qualche tipo di accortezza riguardo il verso del legno? intendo dire la venatura.


15/04/2011, 21:30
Profilo

Iscritto il: 06/10/2010, 14:19
Messaggi: 153
Località: Firenze
Matteo, olmo, acero, frassino... anche acacia, certo. La venatura dei flettenti deve essere più o meno come quella che useresti per un selfbow, diciamo quasi, ma anche qui, magari regge anche meno "perfetto" perché il tendine fa il suo lavoro di reggere la tensione, ma meglio non rischiare.
Personalmente sarei più propenso per fare una lamina unica... poi attaccare riser centrale e siyahs.
Puoi partire da uno spessore "risicato", ma meglio partire da uno spessore maggiore e poi ridurlo. Questo ti consente di avere uno spessore maggiore dove incastrare le siyahs. E' la costruzione "coreana"...
Anche qui, i coreani vanno con il bamboo che non è molto spesso.
Per le siyahs, se tu trovassi il gelso è molto buono, l'acacia anche, si piega agevolmente.

Ciao,
Alberto


15/04/2011, 21:42
Profilo WWW

Iscritto il: 15/04/2011, 14:37
Messaggi: 171
Località: roma
bene. ottimo. per ora ho tutto. parto con il progetto.
tanto fra due giorni sto di nuovo qui con il panico e altre domande ahhaa


15/04/2011, 21:48
Profilo

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2656
ho letto da qualche parte la resistenza a compressione del corno che dovrebbe aggirarsi sui 13kg/mm quadrato, il tendine ha una resistenza a trazione di 20kg/mm quadrato.

per i legno va bene tutto purchè si incolli

gli egizi preferivano l'orniello , i turchi l'acero , la betulla i mongoli, bambù i coreani

il tendine da quale parte anatomica lo prendi?


15/04/2011, 21:50
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010