Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 13/11/2018, 0:14



Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Nuovi anelli da pollice 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
Sperimentando, ho provato a costruire altri anelli da pollice in aggiunta a quelli in corno di bufalo mostrati in un precedente thread. I materiali sperimentati sono il nylon 6 (quello, per intendersi, con cui vengono fatti molti taglieri da cucina) e il cosiddetto avorio vegetale, un bellissimo materiale molto duro dall'apparenza estremamente simile all'avorio, partendo in questo caso dal seme grezzo di tagua o corozo che dir si voglia (Phytelephas macrocarpa). Non è facilissimo trovare i punti giusti da tagliare per evitare difetti interni, non ci sono riuscito in questo mio primo tentativo. ma nel complesso l'anello è ugualmente piuttosto bello e calza sul dito in maniera perfetta. A questo riguardo ho capito come devo sagomare l'interno degli anelli per ottenere una tenuta perfetta e comoda. Il trucco consiste in questo. Il foro di partenza è stato reso leggermente ovale in modo da consentire l'introduzione del pollice con minima forzatura (deve entrare liberamente, ma un po' strettino). A questo punto lo si infila fino in fondo, oltre la nocca, e lo si ruota di 90°. In queste condizioni non può sfilarsi, ma non può neanche scendere a coprire il polpastrello come dovrebbe. Si segnano i due punti dove il bordo inferiore del foro si blocca sui due lati, destro e sinistro, della nocca. Si sfila l'anello (ovviamente dopo averlo ruotato, l'alternativa è tagliare il dito...) e, col Dremel, si scava in corrispondenza ai punti segnati. In pratica si realizza un'altra cavità ovale perpendicolare alla precedente, solo che in questo caso ci si ferma a una distanza di qualche millimetro prima di arrivare al bordo superiore, in modo che l'anello, una volta ruotato a 90° dopo averlo infilato, possa essere abbassato a coprire la nocca e il polpastrello, ma non possa sfilarsi. A questo punto si regola con pazienza la forma della cavità, svasandola anche anteriormente e posteriormente (sempre senza alterare gli ultimi millimetri in alto) fino a che l’anello non calza perfettamente come lo vogliamo. Infine si perfeziona l’esterno e lo si porta a lucido.
Accludo quattro foto dei due anelli realizzati, e due che mostrano l’anello di avorio vegetale sul dito (in questo caso è il pollice sinistro perché altrimenti non riuscivo a scattare la foto)


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


05/02/2015, 15:21
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
Ne ho costruito un altro, questa volta sono riuscito a tagliare il seme di tagua in modo tale da eliminare i difetti interni. Accludo la foto del nuovo anello (a sinistra) e del precedente (a destra). Il bordo interno dell'anello è sporco di nero perché l'ho usato come tiralinee per tracciare con un lapis la forma del foro così come lo si vede da sotto (a sinistra) e da sopra (a destra). La forma esterna ricalca liberamente quella di molti anelli da tiro in giada con gemme incastonate di area indo-persiana, esempi: https://www.flickr.com/photos/zishansheikh/5775740450/ ; http://turkishflightarchery.blogspot.it ... -fits.html ; http://www.christies.com/lotfinder/arms ... tails.aspx .
Beh, sì, erano un più belli perfino dei miei... Però stranamente avevano il foro quasi circolare, non so come facessero a non saltare via dal pollice al momento del rilascio. E con quel che dovevano costare, non doveva essere piacevole, neanche per un maharaja!


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


07/02/2015, 22:34
Profilo

Iscritto il: 14/02/2014, 21:51
Messaggi: 184
Molto belli, complimenti, mi piacerebbe utilizzarne uno mio malgrado sprovvisto Dell arco adatto


07/02/2015, 22:52
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
sagittae ha scritto:
Molto belli, complimenti, mi piacerebbe utilizzarne uno mio malgrado sprovvisto Dell arco adatto

Direi che il tuo "archetto" in olivo, non essendo specificatamente finestrato sulla sinistra ma essendo -a giudicare dalle tue foto - ambidestro, potrebbe benissimo essere usato anche con un anello da pollice.
Il problema se mai è un altro, cioè, procurarsi un anello da pollice come si deve. L'anello da pollice, per funzionare decentemente (e per non fare un male boia!) deve essere costruito esattamente sulla propria misura, iniziando dalla foratura con una punta di trapano un po' più stretta del proprio pollice; poi si procede ad allargare il foro con pazienza e prudenza, ovalizzandolo e allargandolo, pian piano e continuamente riprovando col pollice, fino ad arrivare al punto in cui il pollice finalmente inizia a potere entrare nel foro, un po' strettino. A questo punto il foro dalla parte di sopra non va più modificato, mentre devi cominciare a modellare il foro da sotto. Nessuno può farlo per te; potresti provare anche ad acquistarne uno in plastica, ma anche in questo caso dovresti accertarti che sia in partenza un po' troppo stretto piuttosto che apparentemente giusto o troppo largo, in modo da poterne allargare il foro tu fino a che non calzi perfettamente sul tuo pollice. Ricorda, l'anello deve far contatto perfetto sui due lati della nocca, dove deve scaricarsi il grosso della forza di trazione, mentre solo una piccola parte della forza deve scaricarsi sul polpastrello. Vedi in proposito http://www.atarn.org/FAQ/thumbring_fit.htm .
Io i primissimi anelli che ho provato a costruire li ho spadellati tutti di brutto, e con essi il pollice mi faceva un male boia dopo pochi tiri. Coi primi tre decenti - di corno di bufalo - ho fatto diverse prove, modificandoli via via, per cui ho finito per allargarne troppo il foro in due casi, e a dover correre ai ripari aggiungendo un pezzetto di pelle sulla parte anteriore come mostrato nelle ultime due foto del riferimento http://turkishflightarchery.blogspot.it ... -fits.html .
Se ti prende voglia di provare, costruirsi un anello da pollice può essere un passatempo divertente (un divertimento innocuo per bambini scemi, si diceva ai tempi antichi in cui andavo alle scuole medie... una sessantina abbondante di anni fa).
Ciao.
Franco


08/02/2015, 16:03
Profilo

Iscritto il: 14/02/2014, 21:51
Messaggi: 184
Ciao Franco, grazie per le spiegazioni, sicuramente provero a realizzarne uno, mi piacerebbe averlo un giocattolino simpatico come i tuoi, considerando la possibilità di ovviare la presa mediterranea che a tutti oggi utilizzo, tutto ciò non appena ultimero il mio "archetto" che necessita di rastremature sia in larghezze che in spessori oltre alle sagomature dei tips....fatto tutto cio salvo, sto pensando il prossimo arco di realizzare un laminato ricurvo con le classiche orecchie in bamboo... Forse l anello sarà più aderente..

Salute e prosperità

Sal


08/02/2015, 21:40
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
sagittae ha scritto:
Ciao Franco, grazie per le spiegazioni, sicuramente provero a realizzarne uno, mi piacerebbe averlo un giocattolino simpatico come i tuoi, considerando la possibilità di ovviare la presa mediterranea che a tutti oggi utilizzo, tutto ciò non appena ultimero il mio "archetto" che necessita di rastremature sia in larghezze che in spessori oltre alle sagomature dei tips....fatto tutto cio salvo, sto pensando il prossimo arco di realizzare un laminato ricurvo con le classiche orecchie in bamboo... Forse l anello sarà più aderente..

Salute e prosperità

Sal

Tieni conto che l'anello è realmente vantaggioso solo con archi molto corti, come in particolare gli archi turchi, dove la corda in trazione fa un angolo molto stretto rendendo poco pratica la presa classica a tre dita (la presa fiamminga a due dita potrebbe andare ancora bene, ma con archi di alto libbraggio come quelli che i Turchi usavano sono più solide le prese di pollice). Con archi di maggiore lunghezza la presa mediterranea va benissimo ed ha il vantaggio di controllare meglio la mira (con la presa di pollice la freccia è coperta dall'arco), per cui vantaggi e svantaggi si bilanciano. Certo, gli allunghi estremi degli arcieri giapponesi, e quelli analoghi degli arcieri coreani, non sono compatibili con la posizione del palmo della mano rivolto verso il corpo come nella presa mediterranea o fiamminga; puoi verificare da te, simulando il movimento della trazione senza l'arco e vedendo fin dove arrivi; a questo punto prova a ruotare la mano in modo da rivolgere il palmo verso il basso/l'esterno come si fa con l'anello, o addirittura fino a che il dorso della mano è completamente rivolto verso il corpo, come in una sorta di presa mediterranea invertita (pollice in basso), come fanno anche molti tiratori di compound con sgancio meccanico: vedrai che così facendo il braccio della corda può andare liberamente ancora un bel pezzo più indietro, e rimane molto più rilassato.
Ciao,
Franco


08/02/2015, 23:17
Profilo

Iscritto il: 24/04/2014, 20:42
Messaggi: 176
Località: Dueville (VI)
Stupendo questo avorio vegetale, non ne conoscevo l'esistenza.
Scusa, Francesco, mi dici dove posso trovarlo?.
Ciao.


14/05/2015, 15:10
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2015, 14:51
Messaggi: 124
Località: Pisa
leandro ha scritto:
Stupendo questo avorio vegetale, non ne conoscevo l'esistenza.
Scusa, Francesco, mi dici dove posso trovarlo?.
Ciao.

Ne avevo comprati due in in mercatino che si svolge a Pisa ogni secondo week end del mese, dove c'era un banco che vendeva oggetti scolpiti appunto in avorio vegetale. E' con quelli che ho costruito i due anelli mostrati nelle foto. Successivamente ho fatto un po' di ricerca sul web e ho trovato un indirizzo presso il quale ho acquistato altri nove semi di tagua, che tuttavia non ho ancora lavorato. Non costano molto, incide abbastanza la spedizione per cui conviene acquistarne qualcuno in più del necessario. Ti mando l'indirizzo, sicuramente non è l'unico indirizzo dove puoi procurarteli, ma è lì che li ho acquistati io:
Mandorla... la bottega degli Angeli - http://www.mandorlaintiraimi.it - http://www.mandorlaedizioni.it ; email: Claudia Mandorla, mandorla.angeli@hotmail.com
Nell'ordine ho specificato che volevo semi abbastanza grandi perché volevo ottenerne degli anelli da pollice: <<Vorrei acquistare alcuni semi di Tagua sfusi, di quelli grandi che offrite a 10 euro per tre semi; intendo ricavarne degli anelli da pollice per il tiro con l'arco di tipo orientale, analoghi a quello che ho realizzato appunto con un seme di tagua acquistato su un banco a una fiera (vedere foto accluse). L'ideale sarebbe che avessero forma approssimativamente ovoidale in modo che, tagliandole perpendicolarmente all'asse della cavità interna, potessi ricavare da ciascuno di essi almeno in anello (3 cm il lato corto, 4 cm quello lungo, circa 2 cm l'altezza) e ancor meglio due. Me ne servirebbero 6, ma penso di ordinarne 9 affinché le spese di spedizione non siano eccessive rispetto al costo dei semi stessi. >> (nella mail avevo accluso le foto degli anelli che avevo costruito)
Tieni presente anche l'esistenza del problema che la venditrice stessa ha voluto specificarmi:<<I semi che Lei chiede sono disponibili. Avendo già lavorato la tagua Lei saprà che può accadere che al centro del seme ci sia una crepa, questa è dovuta dalla velocità di essiccazione e non è verificabile dall'esterno e prima di tagliare il seme. Mi sento di precisare questa informazione per dovere di chiarezza ed evitare sorprese al momento della lavorazione. >>

Se ti servono altre informazioni, fammi sapere,
Ciao,
Franco


14/05/2015, 21:34
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 27/09/2010, 16:00
Messaggi: 1297
Località: Medio Olona
Interessante. E' di Monterenzio e tra poco (27 e 28 giugno) ci sarà Monterenzio Celtica. Magari sarà presente con un banchetto di vendita.
Secondo voi, con questo avorio vegetale, si potrebbero fare le cocche per le frecce? Magari anche solo le lamine ad inserto. Ci farei un pensiero :roll:


15/05/2015, 9:50
Profilo
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2291
Località: pozzo della ignoranza
Gorthan ha scritto:
Secondo voi, con questo avorio vegetale, si potrebbero fare le cocche per le frecce? ....

Ho qualche perplessità in merito AlbertoA che aveva provato a farci i tips riportati ha avuto grossi problemi con le colle ,
non è riuscito a trovarne alcuna che tenesse per più di qualche decina di tiri


15/05/2015, 10:06
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010