Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 03/08/2020, 21:22



Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
 costruire una corda 
Autore Messaggio
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2386
Località: pozzo della ignoranza
Ciao LadyES e benvenuta a bordo :-), da dove scrivi se posso chiedere ?
Complimenti per il nocciolo da 58 libre .
Non conosco la canapa che hai ma prima di tutto occorre determinarne il carico di rottura con il procedimento che raff ha descritto qui sopra .
Poi considera che una corda da arco deve avere un carico di rottura da 4,5 a 5,5 volte il carico dell'arco, quindi nel tuo caso da 261 a 377 libre , conoscendo il carico di rottura del singolo filo il calcolo è presto fatto e saprai quanti fili ti servono .
Qui di solito facciamo corde con un loop solo e leghiamo la corda al flettente inferiore con un nodo , nodo che possiamo chiamare dell'arciere, del boscaiolo o del muratore ma che è sempre lo stesso, questo:
Immagine
tornando a noi , tagli il numero di fili necessari tenendo come lunghezza almeno la lunghezza dell'arco più quella di mezzo flettente , anzi visto che sei alle prime armi meglio aggiungere quella di un flettente intero ( tagli dopo la parte eccedente )
Li dividi in due mazzetti (trefoli ) ( più esperta potrai farne anche tre o quattro , per iniziare bastano due )
Per il tutorial , visto che quello di Nicodemo non è più disponibile su dropbox te ne metto due ,
considera che in entrambi la tavoletta è un optional , bé quasi in un caso ti permette di scalare i fili , nell'altro , terza mano ti permette di velocizzare il lavoro .
Su filati naturali io non uso cera , che è un lubrificante ma acqua , quindi prima di iniziare la corda metto i trefoli a mollo in una bacinella finche non affondano , poi inizio a torcere.
Quasi dimenticavo i tutorial
questo è quello di Colbis
Allegato:
corde.pdf

e questo è quello di Maon con l'ausilio della terza mano:
http://sagittando.it/forum/viewtopic.php?f=21&t=277&hilit=terza+mano
dimenticavo : il singolo filo è un aggregato di fili più sottili che possono essere avvolti in senso orario o antiorario , identifica il senso della tua canapa e la prima torcitura falla nello stesso senso.
buona lettura , se hai dubbi chiedi , qualcuno risponderà.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


08/06/2020, 21:37
Profilo WWW

Iscritto il: 07/06/2020, 10:04
Messaggi: 2
Ciao! :)

Sono itinerante tra il Veneto ed il Trentino per motivi vari XD
Ti ringrazio per l'aiuto ed i riferimenti sulla realizzazione della corda.
Mi cimenterò e ti farò sapere :) grazie ancora!!!


09/06/2020, 9:46
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 491
Località: Milano
La verità è che questo è un nodo talmente semplice e muti-funzione che è stato scoperto è utilizzato da molti.
Marinai per primi, ovviamente, che lo chiamano nodo d'anguilla o gassa a serraglio.
Se c’è da mettere una corda all'arco in emergenza è senz'altro il più semplice e funzionale, per cui, non me ne vogliano gli altri, per me resta il nodo dell'arciere.


10/06/2020, 23:41
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010